Italia e Brasile sempre più vicini. Nell'ambito del progetto "Cinema contemporâneo ítalo-brasileiro" promosso dalla Camera Italo-Brasiliana di Commercio e Industria, è stato firmato il 14 giugno l'accordo tra la Camera di San Paolo e l'Ambasciata del Brasile in Italia per la collaborazione tra le due istituzioni per la realizzazione del progetto che prevede il rafforzamento dei rapporti commerciali, tecnologici e culturali del settore cinematografico tra i due Paesi. L'accordo è stato firmato nella prestigiosa sede dell'Ambasciata brasiliana a Roma dall'Ambasciatore Adhemar Gabriel Bahadian e dal Senatore Edoardo Pollastri, presidente della Camera Italo-Brasiliana e di Assocamerestero, ed ha come principali obiettivi la promozione del cinema e dell'industria cinematografica brasiliane in Italia e italiane in Brasile, nonché il supporto di altri eventi culturali nei due Paesi, e avrà la durata di tre anni. "Apprezzo molto l'Ambasciatore Bahadian - ha dichiarato il Senatore Pollastri - che oltre ad essere un uomo molto attivo politicamente è anche un portatore di business nel mondo. Considero questi aspetti fondamentali per mantenere saldi i già ottimi rapporti tra l'Italia e il Brasile. E' anche grazie a lui se nell'ultimo periodo le relazioni tra i due Paesi sono diventate sempre più frequenti con la visita del Presidente del Consiglio Romano Prodi, del Vice Ministro agli Affari Esteri Franco Danieli e del Sottosegretario agli Affari Esteri Donato Di Santo. Con questo accordo dimostriamo ancora una volta che attraverso la collaborazione tra l'Italia e il Brasile si può diffondere la cultura e rafforzare i rapporti commerciali tra i due Paesi". "Il cinema italiano - ha affermato l'Ambasciatore Bahadian - è sempre stato un punto di riferimento per il nostro Paese. Negli ultimi anni la presenza cinematografica italiana si è andata un pò affievolendo ed è con questo progetto che vogliamo diffondere e promuovere l'industria cinematografica italiana in Brasile".